La Sessione del Tribunale Permanente dei Popoli su Diritti umani, fracking e cambiamento climatico sarà ospitata dallo Spring Creek Project dell’Oregon State University e si terrà dal 14 al 18 maggio 2018.

I giudici nominati dal Tribunale sono chiamati a valutare:

  1. In quali circostanze il fracking e altre tecniche non convenzionali di estrazione del petrolio e del gas violano i diritti umani tutelati dal diritto internazionale?
  2. In quali circostanze il fracking e altre tecniche non convenzionali di estrazione del petrolio e del gas determinano o misure provvisorie, una valutazione che impone ulteriori controlli, interventi di risanamento o rischi ambientali?
  3. Qual è l’entità della responsabilità degli Stati e degli attori non statali per le violazioni dei diritti umani e per i danni ambientali e climatici causati da queste tecniche di estrazione del petrolio e del gas?
  4. Qual è l’entità della della responsabilità degli Stati e degli attori non statali, sia legale che morale, per le violazioni dei diritti della natura connessi ai danni ambientali e climatici causati da queste tecniche non convenzionali di estrazione del petrolio e del gas?

La Sessione del Tribunale Permanente dei Popoli sarà realizzata utilizzando il software zoom, una piattaforma di videoconferenza online che permetterà ad esperti e testimoni di presentare analisi e casi ai giudici del Tribunale. Il live streaming sarà disponibile sulla pagina di Facebook dello Spring Creek Project e presso l’OSU Student Experience Center. Il programma della Sessione sarà presto consultabile nei seguenti siti: Spring Creek Project website e tribunalonfracking.org

Casi e analisi riguarderanno principalmente tre sezioni tematiche così suddivise:

  1. Risultati dei tribunali preliminari
  2. Amicus briefs
  3. Diritti della natura

Un gruppo di avvocati per i diritti umani presenterà testimonianze e resoconti dei tribunali preliminari tenuti in contesti come Ohio, Virginia e Australia dove il fracking è una modalità di estrazione di petrolio e gas molto praticata.

Ai giudici verrà chiesto di pronunciarsi sui diritti della natura. Lisa Mead, direttore della Earth Law Alliance in Scozia, e la dottoressa Michelle Maloney, dell’Australia Earth Laws Alliance, presenteranno testimonianze e argomenti orali e scritti per affrontare le domande centrali della sessione da una prospettiva di diritti della natura.

Sono state presentate numerose analisi tecniche da avvocati e altri rappresentanti di organizzazioni non governative,tra cui Food and Water Watch, Food and Water Europe, Earthworks, Rogue Climate, Community Environmental Legal Defense Fund,  Alaska Climate Action Network, Center for Earth Jurisprudence, Environmental Defender’s Office (Australia),  Earth Law Alliance, Native Village of Nuiqsut, Alaska, Center for Human Rights and the Environment (Argentina).

 

Informazioni e contatti:

Carly Lettero, Spring Creek Project, Oregon State University

Carly.Lettero@oregonstate.edu

Simona Fraudatario, Tribunale Permanente dei Popoli

ppt@permanentpeoplestribunal.org

 

 

""