La tragica notizia del “Massacro di Guapoy”, commesso il 24 giugno 2022 e documentato dalle testimonianze e dai rapporti della Campagna Nazionale in Difesa del Territorio del Cerrado, è giunta al Tribunale Permanente dei Popoli nel bel mezzo dell’ultima fase della sessione sui diritti umani, ambientali e territoriali dei popoli del Cerrado, confermando così (al di là delle previsioni più pessimistiche) l’accusa sul processo in atto di negazione dell’esistenza dei membri delle comunità a cui appartengono i territori.

Oltre a esprimere la sua profonda condanna nei confronti dei responsabili materiali e ancor più istituzionali del massacro, il TPP esaminerà questo evento per includerlo nel suo verdetto finale, al fine di affermare il riconoscimento dei diritti inviolabili dei popoli del Mato Grosso do Sul e dell’intero Cerrado.

Roma, 1 luglio 2022

Gianni Tognoni, Segretario generale

""